Devozione, spiriti ancestrali, antenati

angeli-spiriti-occulto-cartomanzia
pixabay.com

La devozione per cercare di varcare il velo che separa il regno degli antenati, e degli spiriti ancestrali in generale, è importante. I giorni attorno ad Ognissanti sono l’esempio di come deve comportarsi chi si accinge, secondo la tradizione in occulto, ad un rituale di negromanzia. Le tombe sono tornate adorne di fiori e i cimiteri frequentati. Ma questo non deve limitarsi ad un solo giorno all’anno.

Lo spirito ancestrale e l’antenato si devono sentire sinceramente amati in ogni momento della nostra vita.

Gli spiriti sono infatti in grado di leggere i nostri pensieri prima che questi si trasformino in parole ed escano dalla nostra bocca.

Nella mia esperienza di medium, la sincerità della devozione agli antenati della propria famiglia si è sempre dimostrata essenziale per il successo di qualsiasi operazione di negromanzia.

Annunci