La regina del voodoo Marie Laveau

marie-laveau-regina-vudu
Ritratto di Frank Schneider. Museo statale della Louisiana. Opera nel pubblico dominio

La creola Marie Laveau (1794-1881) fu la più famosa e influente tra le regine del vudù franco-americano. I suoi rituali pubblici furono qualcosa di spettacolare e attraevano sempre migliaia di persone di ogni ceto sociale, tanto che la regina stessa invitava a parteciparvi anche le personalità, che in effetti vi accorrevano sempre numerose.

Ai suoi servigi e consulti si affidarono indifferentemente ricchi e indigenti, bianchi e neri, uomini e donne, servi e potenti (che ne confermavano le capacità eccezionali), ma la regina del vudù ebbe sempre particolare compassione per i meno fortunati.

Innumerevoli sono stati gli amuleti, le bambole vudù, i talismani e i sacchetti magici o gris gris preparati con le sue mani dalla regina del vudù e passati a migliaia di persone. La regina lanciò per conto di chi si affidava a lei potenti incantesimi e magie di fortuna, protezione, prosperità, riappacificazione ma anche allontanamenti e maledizioni.

La regina incarnò meglio di ogni altro la mescolanza di devozione dei santi, rituali cattolici e spiritismo africano per farne la più genuina tradizione vudù franco-americana.

Le apparizioni del fantasma della regina Marie Laveau (dopo la sua morte divenuta uno spirito potente, venerato e capace di regalare doni meravigliosi) continuano in maniera regolare.

Non perdetevi i miei articoli: Vudù e Santeria e macumba

Annunci