L’era dell’Acquario

era-astrologica-acquario-pesci
pixabay.com

Che cosa è l’era dell’Acquario? In astrologia la storia dell’umanità viene divisa in ere astrologiche o zodiacali, legate in parole semplici al movimento di rotazione della Terra sul proprio asse. Si ha una nuova era zodiacale in media ogni 2.160 anni.

Ogni era astrologica risente delle caratteristiche della costellazione dello zodiaco a cui si riferisce, e denota uno stato di avanzamento particolare della civiltà umana, un progresso che può essere sia materiale sia spirituale.

La divisione in ere della storia umana fu tema caro anche agli scienziati amici dell’occulto.

L’era dell’Acquario segue quella dei Pesci e dovrebbe portare fratellanza e profonda ricerca interiore.

Ma a seconda dei diversi calcoli delle scuole astrologiche viene fatta cominciare tra gli estremi del 15mo secolo e più o meno l’anno 3.600 della nostra era! Alcuni spiriti superiori che hanno parlato di recente attraversdo i medium asseriscono che l’era dell’Acquario è iniziata negli anni ’80. In molti, sostengono anche senza l’aiuto degli spiriti che in effetti l’era dell’Acquario è arrivata negli ultimi decenni del Novecento.

Indipendentemente dall’esattezza dei calcoli aritmetici, bisogna tenere conto soprattutto della sensibilità della società umana nel corso dei secoli.

Città e nazioni sembrano oggi più lontane che mai dalla spiritualità e attaccate come mai in passato a materialismo, violenza, e imposizione della volontà altrui. Ma bisogna guardare ben oltre, ai singoli esseri umani per capire meglio.

Fatto sta che l’era dell’Acquario sta diventando sempre più manifesta nel cuore delle persone: è questa la mia opinione personale. In effetti, la gente sempre più numerosa rifiuta le spiegazioni preconfezionate e desidera scoprire per sé stessa i misteri della vita e dell’esistenza, contribuendo così ad una rinascita senza precedenti dell’interesse nell’occulto e nell’esoterismo.

La nascente civiltà dello spirito è secondo me proprio questa.

Annunci