Occulto e preghiera

preghiere-magiche-rituali-spiriti-occulto
pixabay.com

La preghiera è legata all’occulto perché è da tempo immemorabile la risposta dell’uomo alle prese con qualcosa di sconosciuto, incontrollabile e molto più grande e potente di lui. Può essere per alcuni la prima risposta all’ignoto e invece per altri l’ultima, dopo che tutti gli altri metodi non hanno portato risultato.

La preghiera risuona nell’universo. Può essere una risposta alla paura, persino alla disperazione. Prima o poi, tutti senza eccezione si ritrovano a pregare.

La preghiera può anche servire alla meditazione.

La preghiera è connessa alla magia nel senso che in alcuni casi può bastare da sola per soddisfare il nostro desiderio. Più normalmente, è solo il primo passo a cui ne devono seguire altri consigliati da un occultista o un medium.

E’ giusto modificare una preghiera esistente, secondo le proprie intenzioni. E’ giusto pregare nella propria lingua, ed evitare espressioni che non si capiscono. E’ giusto pregare con parole proprie.

E’ giusto rivolgersi ai santi, quindi agli spiriti di questi maestri ascesi, oppure offrire la propria devozione al santo a cui come uomo o donna ci si sente più vicini.

Ed è soprattutto giusto rivolgersi anche direttamente a una divinità creatrice senza nome o etichette particolari, se così facendo la nostra anima si sente più a suo agio.

Nessuno può insomma limitare la tua libertà alla preghiera.

Annunci