Tibet e occulto

mantra-magico-frasi-positive
pixabay.com

La prima cosa che viene in mente quando si parla di magia del Tibet sono i tantissimi rotoli di preghiere che vengono fatti girare con le mani uno dopo l’altro con un semplice ma ingegnoso sistema meccanico.

E’ un sistema per varcare i confini dei mondi, e mandare la nostra volontà nell’universo proprio come succede con la fiamma di una candela nell’esoterismo occidentale, ma stavolta sotto forma di mantra da ripetere in continuazione fino a quando è necessario.

Il pilastro della magia del Tibet è che il mondo intero è una gigantesca illusione e la verità sta oltre questo spesso velo.

Ma come migliorare la qualità della nostra esistenza su questo mondo temporaneo e illusorio dove viviamo?

Questa illusione è così pervasiva che è impossibile cambiarla soltanto con l’aver capito la sua natura ingannevole. Serve un importante passo in più.

Secondo la magia del Tibet, il cambiamento della realtà illusoria è infatti possibile soltanto da una posizione esterna alla stessa: quando si è riusciti cioè a sfuggire dalla forza di gravità di questa pesante illusione.

Annunci