Rituali della fortuna

fortuna-rituali-riti-incantesimi
pixabay.com

In magia, domandare nei rituali qualcosa di altamente generico come la ‘fortuna’ è sempre foriero di complicazioni. Le forze superiori che rispondono ai rituali magici devono essere indirizzate prima di tutto dalla nostra volontà, e serve capire che se non recepiscono alcun limite al loro agire, allora agiranno loro con la più assoluta libertà. Con la conseguenza però che quello che ci manderanno potrebbe poi anche non piacerci.

Quando si chiede qualcosa nei rituali della fortuna, si deve accettare che il metodo con cui otterremo il nostro desiderio è lasciato completamente nelle mani del fato. Per questo, quando chiediamo di ottenere qualcosa con un rituale, dobbiamo anche specificare quello che non vogliamo che accada.

Ad esempio in un rituale di attrazione amorosa, serve specificare anche quale genere di persone non desideriamo attrarre. In un rituale per la prosperità, perché si tratta di un’operazione più potente di un talismano che portiamo in tasca o che teniamo a casa, dobbiamo essere precisi e richiedere esattamente quello che desideriamo di più in questo preciso istante.

Nei rituali della fortuna, le richieste generiche e quelle che non prevedono una gradualità di intenti (i desideri importanti ci vengono esauditi uno scalino per volta), sono incantesimi realizzati in modo sbagliato.

Annunci