Uso cabalistico dei salmi

salmi-magia-incantesimi-rituali
pixabay.com

Non c’è settore della vita umana o spirituale che uno o più salmi non possano beneficiare: il vero tempio della cabala antica contiene invero un grandissimo numero di stanze. Il regolare uso dei salmi nelle preghiere facilita inoltre il contatto con gli angeli e gli emissari angelici.

I salmi possono essere utilizzati da soli oppure insieme ad altre orazioni, come a seguito della recita delle preghiere del mattino, e allo stesso tempo possono costituire da soli un rito vero e proprio, accompagnato dall’offerta di incenso, oppure essere parte di rituali più complessi.

Qualsiasi ora del giorno o della notte è utilizzabile in maniera efficace, ma di grande significato è l’istante dell’alba e del tramonto, e i momenti appena prima del sorgere e del tramontare del sole sono grandemente indicati per scongiurare i possibili pericoli che ci si aspetta proprio nel corso del giorno o della notte.

I salmi sono infatti tra le preghiere più efficaci per la protezione personale e la protezione dal male. La preghiera dei salmi può consacrare della semplice acqua od olio di oliva quindi utilizzabili durante bagni rituali o riti di purificazione e protezione.

Similmente ad altre forme di preghiera, i salmi possono essere pregati una o tre volte nel corso di ogni devozione oppure per più giorni consecutivi, esattamente come una novena.

Annunci